Vai ai contenuti

Menu principale:


presepe in famiglia

NEWS

Si è chiusa la seconda edizione di Presepe in Famiglia

La stella accesa in Avvento ha terminato il suo percorso portando i Magi alla contemplazione del mistero del presepe, e così è stato un po' anche per noi qui in parrocchia dove Padre Giovanni, spalleggiato da due collaboratori, ha percorso la città (e non solo) per ammirare i presepi allestiti dalle famiglie che frequentano la Marcelliana.

Se già l'anno scorso ci si è sentiti in imbarazzo nello stilare una classifica di merito, quest'anno abbiamo tentato di risolvere la cosa limitandoci a segnalare le opere in qualche modo più originali; ben sapendo, però, che neppure questo criterio può render giustizia di quanto ci è stato proposto.

In ogni casa in cui siamo entrati, infatti, i presepi ci son stati presentati con l'orgoglio dovuto alle cose fatte col cuore e soprattutto i bambini, anche quelli più timidi, erano fieri di mostrare i particolari che loro stessi avevano realizzato: la stradina di sassolini posati uno per uno, il laghetto di stagnola da dove sbucava il pesciolino appena preso all'amo del pescatore, la casina col fuoco dentro sistemata proprio in quell'angolino lassù, ma anche le lucette “che ha messo il mio papà!”. E che dire delle statuine che arrivano dalla bisnonna e si sono incrementate lungo le generazioni? O i decori che di anno in anno si arricchiscono di particolari in un gioco che coinvolge tutta la famiglia? O certe installazioni “improprie”, tipo davanzale della finestra, che però la sera condividono parte del calore con il resto della via? Insomma, ogni lavoro, elaborato o ingenuo che fosse, aveva il suo punto di pregio, tanto che verrebbe da inventare una categoria per ogni singolo presepe: Premio Cuore di Nonna, Premio Tradizione, Premio Grandi Spazi, Premio Prediligo le Pecore...

Un capitolo a sé stante meriterebbero poi gli alberi di natale, quelli agghindati non solo di palline e lustrini, ma di biglietti e dei disegni dei bambini, ricordi dell'asilo, feste della mamma e ogni dolce occasione, che danno il senso dell'amore che si respira nella famiglia.

Perché poi, in effetti, la cosa più bella è stata l'occasione di poter entrare, sia pure per un breve momento, nelle vostre famiglie e, in qualche modo accarezzarne il cuore. E qualche incontro Dio l'ha voluto davvero toccante (ma questo lo riserviamo all'intimità delle anime).


Riconoscimento speciale adulti

Premio Paesaggio:

famiglia Stoppari

- per l'armonia del paesaggio e la cura nella disposizione dei personaggi

Premio Originalità:

famiglia Pedranzini

- per aver saputo creare coi lego tutto un mondo

Premio Manualità:

famiglia Muraro

- per un presepe meccanico che si muove come una melodia

Riconoscimento speciale bambini

Premio Paesaggio:

Giulia, Andrea e Matteo Coren

- per l'idea delle dune di sabbia e l'illuminazione che le valorizza

Premio Originalità:

Elisa Lussin

- per aver trasformato dei comuni 'bagigi' in vivi personaggi

Premio Manualità:

Francesca Zanelli

- per l'abilità con cui ha modellato le figurine in pongo


Torna ai contenuti | Torna al menu