Vai ai contenuti

Menu principale:


Il sito ufficiale della nuova Unità Pastorale di Monfalcone
www.chiesamonfalconese.it
è in costruzione

ORARIO SS. MESSE
nel Santuario della Marcelliana

feriali

ore 08.00
ore 17.30

con Lodi

Sabato e prefestivi

ore 08.00
ore 17.30

con Lodi

Domenica e solennità

ore 08.00
ore 10.00
ore 11.30
ore 17.30

ore 10.30






Casa Albergo
di via Crociera

Appuntamenti alla B.V.Marcelliana


Domenica 11 novembre - 32a del Tempo Ordinario

Lunedì 12 novembre
alle ore 16.00 Catechesi in preparazione alla Prima Comunione

Il doposcuola
con i ragazzi di Oratorio Diffuso per i bambini delle primarie e ragazzi delle medie è operativo dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 18.30.

Giovedì 15 novembre alle ore 20.15 Ora di Adorazione

Venerdì 16 novembre
alle ore 16.00 incontro di Ascolto della Parola con la lettura dell'Esortazione Apostolica di papa Francesco "Gaudete et exsultate"

Domenica 18 novembre - 33a del Tempo Ordinario

Lunedì 19 novembre
alle ore 18.15 nella Cappella Francescana Incontro Formativo sull'accompagnamento alla vita per operatori sanitari e famiglie interessate dal tema "Il generare". Relatore don Franco Gismano, docente di teologia morale.

L'Unzione degli Infermi

Sarà possibile ricevere l'Unzione mercoledì 21 novembre alla messa delle 9.00 a san Nicolò e domenica 25 novembre alla messa delle 11.00 a sant'Ambrogio

* Giovedì 15 novembre gli operatori pastorali sono invitati all'incontro di aggiornamento dal tema "La Parola creatrice" a cura del biblista Santi Grasso e dell'astronomo della specola vaticana don Alessandro Omizzolo che si terrà presso la parrocchia di San Nicolò alle ore 20.30.

* Lunedì 19 novembre alle ore 18.15 presso la Marcelliana, gli Uffici diocesani per la Pastorale della Salute e Familiare, il Centro Aiuto alla Vita, l'UNITALSI e l'AMCI organizzano un
incontro formativo sull'accompagnamento alla vita per gli operatori sanitari e famiglie dal tema "Il generare". Relatore don Franco Gismano, docente di teologia morale.

* Riprende in Diocesi la
Scuola di Teologia: tre corsi informali aperti a tutti per confrontarsi sul senso della fede nella vita di oggi.

* La Chiesa Monfalconese propone una serie di incontri di formazione liturgica per conoscere, capire, approfondire la liturgia della messa.
Gli incontri si tengono presso il Ricreatorio "Mons. O. Foschian" di Largo Isonzo a Monfalcone alle ore 20.30. I prossimi appuntamenti sono:
-
Celebrare l'Eucaristia
martedì 13 novembre
don Guido Genero
-
La musica nella liturgia
venerdì 23 novembre
don Francesco Fragiacomo
-
La proclamazione della Parola
venerdì 30 novembre
Franco Ongaro


L'Unità Pastorale


Gli orari delle sante messe e degli altri appuntamenti di preghiera rimangono per ora quelli usuali.


Madonna della Salute: novena alla messa delle 18.00 in duomo; mercoledì 21 novembre alle 14.00 ci sarà il Rosario, quindi la messa solenne alle 14.30 presieduta da Mons. Redaelli, seguita, tempo permettendo, dalla processione. La sera nessuna altra messa nelle parrocchie.

PREGHIERA PER I SACERDOTI, RELIGIOSI E RELIGIOSE DEFUNTI
originari delle nostre parrocchie di Monfalcone o che hanno servito in esse. Celebreremo una messa per loro mercoledì 28 novembre alle ore 20.00 alla chiesa della B.V. Marcelliana: saranno presenti tutti i membri dell'équipe pastorale e tutti sono invitati, particolarmente gli operatori pastorali.
Potete aiutarci a non dimenticare qualcuno? Segnalateci (possibilmente per iscritto) sacerdoti, religiosi e religiose precisando di dove sono originari, oppure in che parrocchia erano e in che periodo. Potete dare lo scritto ai sacerdoti oppure inviare una mail o un messaggino sms o whatsapp al parroco.


INCONTRI DI PREPARAZIONE AL MATRIMONIO CRISTIANO:
iniziano anche nel nostro decanato, il primo incontro sarà nell'Oratorio a san Canzian giovedì 8 novembre alle 20.30, informazioni presso don Francesco. Qui in zona vi sarà poi un ciclo di incontri che comincerà a gennaio 2019 a Ronchi dei Legionari, informazioni presso don Renzo.
Il programma completo di tutti i percorsi di preparazione al matrimonio è visibile sulla locandina che si trova alla porta delle chiese oppure sul sito della diocesi http://www.gorizia.chiesacattolica.it/curia/uffici/corsi-fidanzati/

PREPARAZIONE ALLA CRESIMA per ADULTI: inizia lunedì 18 novembre alle 20.30 nella canonica di sant'Ambrogio in via dei Rettori 1. Chi desidera partecipare, prenda contatto con il parroco parroco@chiesamonfalconese.it

Don Fulvio Ostroman ringrazia di cuore per il dono a lui fatto da un nutrito gruppo di fedeli di un computer e stampante: notoriamente non è un esperto in informatica, ma questi strumenti lo aiuteranno moltissimo nella nuova missione.


«Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli»

Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù nel tempio diceva alla folla nel suo insegnamento: «Guardatevi dagli scribi, che amano passeggiare in lunghe vesti, ricevere saluti nelle piazze, avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei banchetti. Divorano le case delle vedove e pregano a lungo per farsi vedere. Essi riceveranno una condanna più severa».
Seduto di fronte al tesoro, osservava come la folla vi gettava monete. Tanti ricchi ne gettavano molte. Ma, venuta una vedova povera, vi gettò due monetine, che fanno un soldo.
Allora, chiamati a sé i suoi discepoli, disse loro: «In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere».

Ieri come vi oggi vi sono persone che vivono la religione come pura esteriorità, come un'occasione per farsi vedere, mentre la loro vita reale è diversa. Vivono una doppia moralità: un comportamento per farsi notare e stimare, e uno per la vita "privata".

Gesù mette in guardia da un simile atteggiamento, che era diffuso tra gli scribi, e fa notare la vedova che invece vive la religione come un incontro con Dio, da cui ha tutto e a cui dona tutto. La sua vita non è in dissonanza con i suoi gesti, anche religiosi.

Ieri come oggi, il rischio di vivere la religione in modo solo formale esiste: guardando alla vedova, siamo chiamati a mettere in gioco noi stessi, facendo le nostre scelte con gioia, sincerità e generosità, come Dio comanda.








Torna ai contenuti | Torna al menu