Vai ai contenuti

Menu principale:


ORARIO SS. MESSE
in Parrocchia - Santuario

feriali

ore 08.00
ore 18.30

con Lodi

Sabato e prefestivi

ore 08.00
ore 18.30

con Lodi

Domenica e solennità

ore 08.00
ore 10.00
ore 11.30
ore 18.30

ore 10.30






Casa Albergo (Ricovero)

Avvisi parrocchiali


Sabato 22 aprile dalle ore 15.00 Prime Confessioni con ritiro ad Aquileia

Domenica 23 aprile
2a di Pasqua

Domenica della Divina Misericordia


Martedì 25 aprile la Santa Messa si celebra solo alle ore 8.00

Mercoledì 26 aprile
alle ore 20.30 presso la parrocchia di San Nicolò Incontro Formativo per Operatori Pastorali e membri dei C.Pa.Pa

Domenica 30 aprile - 3a di Pasqua
-
si raccolgono le offerte per la scuola per l'infanzia "Maria Immacolata"
-
Pranzo Caritas presso l'Oratorio San Michele

CARITAS PARROCCHIALE


In chiesa si effettua la
Colletta Alimentare a favore dell'Emporio della Solidarietà di viale Verdi: si raccolgono generi alimentari a lunga conservazione, in particolare pasta, tonno, sale da cucina, biscotti, latte a lunga conservazione, nonché pannolini (misure 4,5,6).

I servizi di raccolta e distribuzione
Mobili e Abbigliamento operano ogni martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 11.00, sia per l'offerta di beni in buono stato che per l'acquisizione.

Sportello informativo in Casa della Gioventù aperto il mercoledì dalle 11.00 alle 12.00.

Si avvicina l'estate e con lei anche
l'ESTATE RAGAZZI

Le date quest'anno saranno:
Dal 19 al 30 giugno alla Marcelliana e
dal 3 al 14 luglio a San Canzian d'Isonzo

Sempre per ragazzi dalla 3 elementare alla 3 media.
Sempre dalle 9 alle 17 con pranzo al sacco.

(per chi ne avesse bisogno,
è prevista una preaccoglienza dalle 7.30 alle 9)


Inoltre:
Camposcuola a Ravascletto dal 27 agosto al 3 settembre.

Info e iscrizioni: presso l'Oratorio della Marcelliana
ogni lunedì mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 (esclusi festivi)


«Perché mi hai veduto, Tommaso, tu hai creduto;
beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!»


Dal Vangelo secondo Giovanni

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».
Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.


È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
proclamare sempre la tua gloria,
o Signore,
e soprattutto esaltarti in questo giorno
nel quale Cristo, nostra Pasqua,
si è immolato.
È lui il vero Agnello
che ha tolto i peccati del mondo,
è lui che morendo
ha distrutto la morte
e risorgendo ha ridato a noi la vita.
Per questo mistero,
nella pienezza della gioia pasquale,
l’umanità esulta su tutta la terra,
e con l’assemblea degli angeli e dei santi
canta l’inno della tua gloria




Torna ai contenuti | Torna al menu