Vai ai contenuti

Menu principale:


ORARIO SS. MESSE
in Parrocchia - Santuario

feriali

ore 08.00
ore 18.30

con Lodi

Sabato e prefestivi

ore 08.00
ore 18.30

con Lodi

Domenica e solennità

ore 08.00
ore 10.00
ore 11.30
ore 18.30

ore 10.30






Casa Albergo (Ricovero)


Avvisi settimanali


Domenica 17 giugno - 11a del Tempo Ordinario

Domenica 24 giugno - Natività di San Giovanni Battista
- Giornata Mondiale per la Carità del Papa:
le offerte raccolte alle Sante Messe verranno devolute a questo scopo
- si raccolgono inoltre i "sacchetti" del mese per la scuola per l'infanzia "Maria Immacolata"


Domenica 17 giugno padre Giovanni Vicentini o.f.m. è tornato alla casa del Padre.

Ultimo parroco francescano della Marcelliana, dal 2010 alla chiusura del convento nel 2012, ha in seguito prestato servizio come frate economo a Taglio di Po e a Padova, mantenendo intatta la sua freschezza nel rapporto con le persone. Dopo due mesi di agonia in seguito ad una emorragia cerebrale, Sorella Morte lo ha infine accompagnato nel suo ultimo viaggio.
Il funerale si terrà mercoledì 20 giugno a Padova presso la chiesa di San Francesco Grande e sarà sepolto il pomeriggio stesso a Roverchiaretta (Vr) nella tomba di famiglia.
Qui alla Marcelliana pregheremo per lui martedì 19 alla santa messa delle ore 18.30.


«Il seme è la parola di Dio, il seminatore è Cristo:
chiunque trova lui, ha la vita eterna»

Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù diceva alla folla: «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga; e quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è arrivata la mietitura».

Diceva: «A che cosa possiamo paragonare il regno di Dio o con quale parabola possiamo descriverlo? È come un granello di senape che, quando viene semi­nato sul terreno, è il più piccolo di tutti i semi che sono sul terreno; ma, quando viene seminato, cresce e diventa più grande di tutte le piante dell’orto e fa rami così grandi che gli uccelli del cielo possono fare il nido alla sua ombra».

Con molte parabole dello stesso genere annunciava loro la Parola, come potevano intendere. Senza parabole non parlava loro ma, in privato, ai suoi discepoli spiegava ogni cosa.


O Padre, che a piene mani
semini nel nostro cuore
il germe della verità e della grazia,
fa' che lo accogliamo con umile fiducia
e lo coltiviamo con pazienza evangelica,
ben sapendo che c'è più amore e più giustizia
ogni volta che la tua parola
fruttifica nella nostra vita.
Per il nostro Signore Gesù Cristo
tuo Figlio che è Dio
e vive e regna con te
nell'unità dello Spirito Santo
per tutti i secoli dei secoli.




Torna ai contenuti | Torna al menu