Vai ai contenuti

Menu principale:


Il sito ufficiale della nuova Unità Pastorale di Monfalcone
www.chiesamonfalconese.it
è in costruzione

ORARIO SS. MESSE
nel Santuario della Marcelliana

feriali

ore 08.00
ore 17.30

con Lodi

Sabato e prefestivi

ore 08.00
ore 17.30

con Lodi

Domenica e solennità

ore 08.00
ore 10.00
ore 11.30
ore 17.30

ore 10.30






Casa Albergo
di via Crociera

Appuntamenti alla B.V.Marcelliana


Domenica 17 marzo - 2a di Quaresima
- Domenica Missionaria:
alle sante messe, don Flavio Zanetti ci racconterà della sua esperienza di missionario in Africa

Lunedì dalle ore 16.30 Catechesi e dal Lunedì al Venerdì Animazione e Doposcuola in Oratorio

Mercoledì 13 marzo
alle ore 17.30 Santa Messa in suffragio dei defunti del mese di febbraio

Giovedì alle ore 20.15 Ora di Adorazione in Cappella Francescana

Venerdì
- alle ore 16.00
Ascolto della Parola in Casa della Gioventù
- alle ore 16.45
Via Crucis in Santuario (per tutti i venerdì di Quaresima la recita del Rosario è sospesa). Questa settimana percorreremo la Via del Calvario con delle meditazioni tratte dalla Evangelii Gaudium di papa Francesco
- alle ore 20.30 Prove di Coro in Cappella Francescana

Domenica 24 marzo - 3a di Quaresima
- Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei Missionari Martiri
-
le offerte raccolte alle sante messe saranno devolute alle missioni diocesane

* Vivere la Parola: commento dell'Arcivescovo Carlo per la 2a Domenica di Quaresima

* Vivere la Parola: commento dell'Arcivescovo Carlo per il Mercoledì delle Ceneri e la sua Omelia

* Il Messaggio del Papa per la Quaresima

* Incontri
"Alla scuola dei Vangeli della Domenica. Le tracce di un cammino per vivere la fede da cristiani adulti nella chiesa e nella società.", relatore il prof. Giorgio Giordani, presso la sala parrocchiale di Vermegliano ogni martedì dal 12 marzo al 9 aprile alle ore 20.30;


AVVISI
UNITA’ PASTORALE


Se finora non ho fatto nulla durante questa Quaresima, che posso fare?
Puoi iniziare adesso a vivere più intensamente questo tempo: a ciascuno i suoi esercizi

Vi saranno dei missionari in ciascuna parrocchia alle messe festive di sabato 16 e domenica 17 marzo e di sabato 23 e domenica 24 marzo: ascoltare, conoscere, sensibilizzarci e invitare persone amiche è importante

PER APRIRE GLI OCCHI SUL MONDO CON SPERANZA domenica 24 marzo, giornata dei Missionari Martiri,
alle 15.00 nella sala della parrocchia di san Nicolò c'è l
’incontro con p. Bernardo Cervellera del PIME, già missionario in Cina, direttore di Asianews, sul tema: “Cristiani perseguitati cristiani di speranza: evangelizzare il mondo da minoranza”

IL PROSSIMO
INCONTRO DI PREGHIERA DELL’ÉQUIPE PASTORALE sarà VENERDI 29 marzo 2019 alle 20.00 in Duomo per iniziare insieme il tempo delle 24 ore per il Signore.
Tutti sono invitati, in particolare gli operatori pastorali (c.pa.pa., catechisti...).


«Dalla nube luminosa, si udì la voce del Padre:
«Questi è il mio Figlio l'amato: ascoltatelo»»


Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. Mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elìa, apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme.
Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui.
Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elìa». Egli non sapeva quello che diceva.
Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All’entrare nella nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo!».
Appena la voce cessò, restò Gesù solo. Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che avevano visto.


La Chiesa o è missionaria o non è Chiesa.

Una Chiesa che non annuncia Gesù morto e risorto è una Chiesa che non ha niente da dire, ripiegata su se stessa, sterile.

Se abbiamo sperimentato cos'è la fede, la speranza e l'amore, non possiamo tenerli per noi: dobbiamo condividerli.

Siamo tutti chiamati a essere missionari: qual è il tuo modo di esserlo?




Torna ai contenuti | Torna al menu