Vai ai contenuti

Menu principale:


ORARIO SS. MESSE
in Parrocchia - Santuario

feriali

ore 08.00
ore 18.30

con Lodi

Sabato e prefestivi

ore 08.00
ore 18.30

con Lodi

Domenica e solennità

ore 08.00
ore 10.00
ore 11.30
ore 18.30

ore 10.30






Casa Albergo (Ricovero)



Avvisi settimanali


Domenica 22 aprile - 4a di Pasqua
- Giornata di
Preghiera per le Vocazioni dal tema "Dammi un cuore che ascolta" (qui il Messaggio del Papa). Le offerte raccolte nelle Sante Messe saranno devolute al Seminario interdiocesano.
- Giornata di
Avvenire: copie del quotidiano saranno disponibili in Santuario
- alle ore 13.00
Pranzo di Primavera organizzato dalla Caritas cittadina presso l'Oratorio San Michele, preceduto dalla Santa Messa alle ore 12.00

Mercoledì 25 aprile non si celebra la messa delle 18.30

Domenica 29 aprile - 5a di Pasqua
- si raccolgono le offerte per la Scuola per l'infanzia "Maria Immacolata"


«Io sono il buon pastore, dice il Signore,
conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me»


Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù disse:
«In verità, in verità io vi dico: chi non entra nel recinto delle pecore dalla porta, ma vi sale da un’altra parte, è un ladro e un brigante. Chi invece entra dalla porta, è pastore delle pecore.
Il guardiano gli apre e le pecore ascoltano la sua voce: egli chiama le sue pecore, ciascuna per nome, e le conduce fuori. E quando ha spinto fuori tutte le sue pecore, cammina davanti a esse, e le pecore lo seguono perché conoscono la sua voce. Un estraneo invece non lo seguiranno, ma fuggiranno via da lui, perché non conoscono la voce degli estranei».
Gesù disse loro questa similitudine, ma essi non capirono di che cosa parlava loro.
Allora Gesù disse loro di nuovo: «In verità, in verità io vi dico: io sono la porta delle pecore. Tutti coloro che sono venuti prima di me, sono ladri e briganti; ma le pecore non li hanno ascoltati. Io sono la porta: se uno entra attraverso di me, sarà salvato; entrerà e uscirà e troverà pascolo.
Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza».



O Dio, nostro Padre,
che nel tuo Figlio
ci hai riaperto la porta della salvezza,
infondi in noi la sapienza dello Spirito,
perché fra le insidie del mondo
sappiamo riconoscere
la voce di Cristo, buon pastore,
che ci dona l'abbondanza della vita.





Torna ai contenuti | Torna al menu